Pubblicato il

Trucchi per svegliarsi la mattina

Trucchi per svegliarsi

Quante volte ci siamo trovati nella condizione di alzarci dal letto dopo un risveglio non troppo faticoso, scoprendo però che il partner era ancora immerso nel mondo di Hypnos, il dio del sonno nella mitologia greca! Oppure quante mattine non hai proprio voglia di buttarti giù dal letto? Sarà sicuramente capitato anche a te.

Oggi ti consiglieremo alcuni metodi per permetterti di facilitare un così altrimenti difficilissimo risveglio: 

  1. Cerca di conoscere e gestire molto bene il tuo bioritmo: ognuno di noi ha un organismo con il proprio ciclo biologico, con il suo altrettanto soggettivo ritmo circadiano, ragion per cui devi sapere bene le sue caratteristiche per renderlo più equilibratamente produttivo.
  2. Prova la melatonina che il tuo organismo produce: un altro importante consiglio è quello di sperimentare su di te la melatonina. Si tratta di una sostanza che già il tuo corpo produce, e che tu puoi incrementare con una piccola dose per poche sere 5 o 6 ore prima di metterti a letto per addormentarti più rapidamente e quindi per svegliarti al mattino con poca fatica.
  3. Tieni un diario per vedere se i tuoi sforzi hanno avuto effetti positivi: al fine di farti rendere conto se il tuo stile di vita sia stato produttivo tieni un bel diario. Se dovesse risultare che il tuo modo di fare per svegliarti presto (anche senza i suggerimenti che ti sto dando in questa sede) funziona già benissimo puoi continuare sulla tua strada, altrimenti cambia strategia! Puoi provare a seguire le nostre indicazioni come valida alternativa ai sistemi ideati ed attuati solo da te, ma scoprirai se sei abbastanza bravo a gestire completamente questi aspetti senza nessun aiuto esterno: in quel caso prosegui seguendo il tuo istinto e la tua intelligenza.
  4. Dormi abbastanza spegnendo ogni cosa ben prima di metterti a letto: questo consiglio presuppone che tu debba spegnere definitivamente il computer, la televisione, il tablet, lo smartphone e qualsiasi lampadario alcuni momenti prima di metterti sotto le lenzuola, facendo la stessa cosa con l’abat jour che hai sul comodino. Tutto ciò dovrà essere quindi eseguito qualche ora prima che il sonno sopraggiunga.
  5. Accendi la luce solo quando ti svegli e non la sera prima di dormire: ti suggerisco di usare la luce dopo che è finito il tuo sonno come sistema per velocizzare il tuo risveglio totale evitando quindi il rischio di farti riaddormentare e permettendo di passare in pochissimi minuti dall’apertura degli occhi al balzo per alzarti dal letto definitivamente. In quell’ultimo momento sarai sicuramente pronto per farti la doccia, ed è per questo motivo che potresti accendere prima di esso la luce della tua stanza in inverno se fuori piove od alzare la tapparella prendendo la luce calda del sole se è estate.
  6. Rispetta i ritmi di sonno ottimali che hai imparato pure nel week end: è importante capire che, se i ritmi delle tue dormite che hai appreso e gestito al meglio grazie solo ai tuoi sforzi, o magari per merito dei consigli che ti ho dato nei punti precedenti, sono diventati molto buoni dal Lunedì al Venerdì, lo saranno anche il Sabato e la Domenica. Ovviamente, non devi esagerare, e se vuoi concederti nel fine settimana qualche ora di sonno in più è salutare che tu lo faccia.
  7. Riposa bene su un letto comodo e su un materasso adatto: riposando bene la notte il risveglio sarà sicuramente meno traumatico e ti sentirai pronto ad affrontare una nuova giornata!

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *