Pubblicato il

Lo Yoga aiuta a dormire bene!

shavasana yoga

I benefici dello yoga sono tantissimi, questa disciplina millenaria ci restituisce la consapevolezza del nostro corpo, la presenza della nostra mente, ci aiuta a mantenere la concentrazione e a ritrovare i nostri ritmi naturali. Lo yoga ci insegna a ritrovare l’equilibrio tra il corpo e la mente.

Perché lo yoga aiuta a dormire bene?

Praticare yoga costantemente, anche se a livello elementare, aiuta a rafforzare la muscolatura e le articolazioni, allo stesso tempo però allevia tensioni e contratture. Lo yoga inoltre insegna la respirazione profonda e la meditazione, aiutando a scaricare lo stress mentale oltre che fisico. 

Sono infatti le tensioni e lo stress accumulati giorno per giorno a disturbare il sonno notturno, con conseguente difficoltà ad addormentarsi, o continui risvegli, difficoltà a trovare la posizione giusta o incubi ricorrenti.

Ogni disciplina sportiva è un toccasana per rinvigorire il nostro fisico e la nostra mente, e può fare la differenza nella qualità della nostra vita, e del nostro sonno. Ma se ci rendiamo conto che le notti insonni, e spesso le giornate, sono accompagnate da tensione, nervosismo, pensieri negativi, lo yoga può davvero aiutarci a dormire bene in poco tempo, riportando corpo e mente all’equilibrio perduto.

Quali sono le posizioni yoga per favorire il sonno?

Come accennato, il solo fatto di praticare yoga costantemente è un ottimo metodo per riportare la nostra qualità del sonno a livelli ottimali. Tuttavia ci sono alcune posizioni più semplici che possono essere praticate anche a casa dai meno esperti e aiutare a dormire bene.

Gli esercizi yoga normalmente si fanno sul pavimento, ma in questo caso si possono fare anche a letto, a patto che sia dotato di un buon materasso che sostenga la colonna vertebrale in modo adeguato. Questo vale non solo per lo yoga naturalmente, ma per favorire comunque un sonno libero dalle tensioni muscolari ed articolari che vogliamo eliminare.

Una delle posizioni più adatte prima di dormire è shavasana. Si pratica stando sdraiati sulla schiena con le braccia e le gambe leggermente divaricate. I palmi delle mani sono rivolti verso l’alto. In questa posizione respiriamo lentamente e rilassiamo tutto il corpo, dal collo, alle braccia, alla punta delle dita, il ventre, le gambe, fino alla punta dei piedi. Se la nostra mente inizia a vagare portandoci  altrove, su problemi o pensieri negativi, cerchiamo di ritornare al presente e concentriamoci solo sul respiro e sul corpo che si rilassa. Con un po’ di pazienza e costanza potremo raggiungere uno stato di rilassamento completo e finiremo per l’addormentarci con facilità!

Pubblicato il

Un letto pulito per dormire bene

Letto pulito per dormire bene

Un letto pulito concilia il sonno!

Tutto il corredo per il letto, deve essere sempre pulito e curato. Il motivo fondamentale è igienico: si evita il proliferare di batteri, acari della polvere e la sporcizia che possono portare ad allergie e problemi di salute di varia natura. Un altro motivo però è anche il riposo notturno.

Avete fatto sicuramente caso a quanto sia piacevole indossare un pigiama fresco di bucato e infilarsi tra lenzuola altrettanto pulite e fresche. Se ultimamente non dormite tanto bene, provate a curare di più il vostro letto!

Cambiate più spesso pigiama e lenzuola

Qualunque siano le vostre abitudini, provate a cambiare più spesso pigiama e lenzuola, anche tutti i giorni. La sensazione di un letto “nuovo” tutte le notti vale la pena lo sforzo! Lavate accuratamente lenzuola e federe, copri materasso, copriletto. Lavate regolarmente i piumini o portateli in lavanderia. Scegliete detersivi neutri e fate attenzione anche alle fragranze di eventuali ammorbidenti, perché potrebbero interferire nella qualità del sonno.

Scegliete il corredo in base alla stagione

Lenzuola, pigiami e coperte vanno scelti accuratamente per ogni stagione e naturalmente adattati alle esigenze personali. La temperatura del corpo durante la notte è importante e per dormire bene occorre che sia equilibrata. Alcuni in inverno preferiscono il riscaldamento acceso e abbigliamento leggero, ma per altri  è importante sentirsi avvolti da pigiami e lenzuola calde e morbide. Sperimentate  e verificate qual’ è la vostra condizione ideale per dormire bene.  

Scegliete colori e fantasie che amate

Non curatevi della moda o della vostra età. Prendetevi un po’ di tempo per scegliere lenzuola, copriletto, piumini, cuscini e qualunque altro arredo per il letto. Scegliete le fantasie e i colori che più vi piacciono, coccolatevi e viziatevi! Se dormite in coppia scegliete insieme i vostri colori preferiti, se avete dei bambini coinvolgeteli nella scelta o acquistate per loro coperte o lenzuola con i loro eroi dei cartoni preferiti.

Curate il materasso per avere un letto pulito.

Anche il materasso ha bisogno di pulizia e manutenzione. Usare il copri materasso è importante per prevenire sporco e umidità. Ma il materasso ha bisogno comunque di essere aerato, lasciato quindi senza biancheria per qualche ora, possibilmente alla luce solare. I materassi di ultima generazione sono realizzati inoltre con tessuti traspiranti,  atossici e anti acaro che favoriscono una corretta igiene. Se il vostro materasso è vecchio, forse è arrivato il momento di cambiarlo insieme a lenzuola e coperte!

Here is a collection of places you can buy bitcoin online right now.

Pubblicato il

Evopure di Ennerev tra i migliori materassi per Altroconsumo

Evopure migliore per Altroconsumo

Evopure di Ennerev è un materasso in memory foam tra i migliori sul mercato. Le sue qualità sono state recentemente sottolineate da Altroconsumo, che nel numero di Gennaio 2016, ha messo sotto esame 16 materassi di diverse marche, valutandoli sotto vari aspetti.

Tra le caratteristiche prese in considerazione da Altroconsumo troviamo:

  • stabilità
  • elasticità
  • isolamento termico
  • durata

Secondo Altroconsumo il materasso Evopure di Ennerev ha dimostrato di offrire un ottimo supporto per il corpo e una buona prova di resistenza contro l’usura. Le sue qualità si sono distinte anche per quanto riguarda il livello di calore e la morbidezza.

La stabilità e l’elasticità di Evopure sono ottenute grazie alla struttura a più strati,  lo stato centrale più forte ha una precisa funzione di sostegno, mentre gli strati esterni in memory foam accolgono il corpo  evitando zone di compressione e favorendo il massimo comfort.

L’isolamento termico del materasso Evopure di Ennerev è dato dai due lati del materasso: uno in ViscoPore che mantiene il materasso asciutto ed evita l’umidità, adatto alla stagione invernale e uno in EvoPore che mantiene il materasso fresco per la stagione estiva.  Inoltre l’interno il materasso comprende canali di aerazione per evitare accumuli di umidità e favorire la termoregolazione.  

I materiali di alta qualità e la struttura a più strati garantiscono la durata di vita del materasso Evopure di Ennerev, che si conferma un prodotto con un ottimo rapporto qualità prezzo.  Le schiume evolute ViscoPore ed EvoPoreHRC, utilizzate per la sua produzione, sono resistenti, elastiche e dinamiche, testate in condizioni di forte umidità.

Oltre alle caratteristiche strutturali, la durata di un materasso è legata anche alla facilità di manutenzione e pulizia: per quanto riguarda la parte esterna del materasso a contatto con il corpo, Evopure di Ennerev offre diversi rivestimenti sfoderabili e lavabili, per soddisfare le più svariate esigenze. Tra le caratteristiche più importanti richieste al materasso e che un ottimo rivestimento esterno completa adeguatamente, troviamo:

  • tessuti con proprietà termoregolatrici adatte ad ogni stagione
  • tessuti anti acaro per evitare il proliferare degli acari della polvere
  • tessuti antiodore e antimicrobici per garantire sempre un ambiente sano e pulito

Evopure di Ennerev si conferma tra i migliori materassi sul mercato, è disponibile in varie misure da 80 cm fino a 180 cm di larghezza e può essere acquistato comodamente online su Dormirebene 😉 Clicca qui!

Pubblicato il

Le posizioni mentre dormiamo e il loro significato

Posizione nel sonno

Ognuno di noi assume una specifica posizione durante il sonno. Secondo molti test e ricerche queste posizioni rivelano tratti della personalità, perché vengono assunte inconsciamente mentre dormiamo e non sono controllabili.

Per assecondare la nostra posizione naturale e dormire bene occorre avere un buon materasso. Rigirarsi continuamente per trovare la posizione adatta e comoda prima di addormentarsi non è un buon segno. Diverso è rigirarsi nel letto in modo spontaneo mentre si dorme, per cui qualunque posizione assunta deve essere necessariamente comoda e non dare origine a dolori o tensioni. I materassi in memory foam ad esempio sono adatti a chi tende a mantenere la stessa posizione per molte ore, mentre i materassi in lattice sono più adatti a chi si muove di più durante la notte.

Quali sono le posizioni del sonno più comuni?

Posizione Fetale. È la posizione più comune per dormire, sdraiati su un lato con braccia e gambe raccolte, è una posizione naturale e comoda adottata sin da bambini. Le persone che adottano questa posizione, circa il 40% della popolazione mondiale, sentono un bisogno di protezione.

Posizione Semi-fetale. In questa posizione le braccia sono raccolte mentre le gambe sono allungate. Questo indica un carattere equilibrato e forte.

Posizione a Tronco. Sempre di lato ma con braccia e gambe distese, si chiama anche posizione del soldato perché ricorda appunto un soldato sull’attenti e viene attribuita a persone sociali ed estroverse.
Posizione Supina.
Questa posizione a pancia in su, con braccia lungo il corpo e gambe allungate,  è tipica delle persone sicure di sé ma anche molto controllate.

Posizione Prona. Questa posizione a pancia in giù, viene attribuita a persone molto precise e puntuali. Se inoltre le braccia sono alzate a circondare il cuscino sono persone nervose e permalose.

Posizione a Stella. Questa posizione sdraiati supini con braccia e gambe allargate, a formare proprio una stella, indica una persona estroversa e razionale.

E quando dormiamo in coppia?

Indipendentemente dal nostro carattere, e dalla nostra posizione nel sonno, nella coppia è utile notare se al risveglio siamo faccia a faccia con il partner, in questo caso siamo una coppia felice, oppure ci diamo le spalle, allora secondo i ricercatori, potremmo avere qualche problema di affiatamento. Molto importante è anche il contatto fisico con il partner, per cui le coppie che lo mantengono anche durante il sonno sono più felici di quelle che dormono distanti, anche di pochi centimetri.

Ad alcuni capita di addormentarsi in una posizione preferita e mantenerla per tutta la notte, ad altri capita di addormentarsi in un modo ma risvegliarsi in una posizione completamente diversa. In  ogni caso la nostra posizione spontanea e naturale è quella che ritroviamo al risveglio. Qualunque sia la vostra posizione naturale, da soli o in coppia, è importante risvegliarsi senza dolori o con una sensazione di stanchezza.

Scegliete un materasso nuovo tra i tanti disponibili in commercio, tra i materassi in lattice o materassi in memory foam, progettati con caratteristiche diverse e adatte a ciascuna esigenza, e assecondate la vostra posizione naturale!

Pubblicato il

Dormire Bene allunga la vita

dormire-bene-allunga-la-vita

Dormire bene allunga la vita… Quante volte abbiamo sentito questa frase? E’ ormai risaputo e confermato da molte ricerche scientifiche che è più importante la qualità del sonno della quantità di ore passate a dormire. Il numero di ore infatti è soggettivo e varia da persona a persona, ma dobbiamo essere sicuri che durante queste ore il riposo notturno sia stato efficace. Sentirsi stanchi o avvertire disturbi dal punto di vista fisico oppure non essere sereni a livello mentale e sentirsi nervosi e irritabili durante la giornata può essere un chiaro sintomo di un sonno poco soddisfacente.

In che modo dormire bene ci permette di recuperare le energie? Durante il sonno il nostro organismo rallenta le sue funzioni fisiologiche per riposarsi ma anche per ritornare in equilibrio. La temperatura del corpo si abbassa, il metabolismo rallenta, i tessuti si rigenerano, la pressione sanguigna si stabilizza. Dormire bene inoltre è utile a consolidare la memoria, a fissare e organizzare i concetti appresi durante il giorno, a rendere la nostra mente più attenta e vigile il giorno successivo. Al contrario chi non riesce a dormire bene lamenta una serie di disturbi fisici e psicologici che creano un continuo disagio e di fatto invecchiano il fisico.

Per questo è fondamentale dormire bene la notte, durante la quale il ciclo di sonno è abbastanza lungo. Infatti i sonnellini pomeridiani possono essere un valido aiuto di tanto in tanto, ma non sostituiscono il sonno notturno per cui il nostro corpo è programmato. Il ciclo vitale prevede periodi di veglia e sonno durante le 24 ore, per questo se passiamo una settimana insonne per lavorare o per studiare, o per divertirci, e decidiamo di dormire tutto il weekend, non stiamo effettivamente “recuperando” il sonno perduto, perché in quei giorni l’organismo non ha avuto abbastanza tempo per riposare.

Per dormire bene occorre un letto comodo con un buon materasso. Oltre ai materassi a molle, oggi sono disponibili diversi tipi di materassi in memory foam o materassi in lattice tra cui scegliere, per assicurarvi un risposo notturno confortevole. Se vi bastano solo sei ore di sonno per notte oppure dovete avete bisogno di dormire almeno dodici ore di fila, in ogni caso procuratevi un materasso di alta qualità che garantisca il giusto riposo.

Il nostro corpo si prepara al sonno già al tramonto, quando il rilascio di melatonina inizia a rilassarci, per dormire bene il fisico necessita di una posizione comoda per rilassarsi e prepararsi alla notte, ma che mantenga in posizione tutta la colonna vertebrale e sostenga il corpo in ogni suo punto, qualunque sia il nostro peso. Che scegliate materassi in memory foam o materassi in lattice, l’importante è avere un materasso nuovo e di qualità che vi assicuri di dormire bene per tutta la notte.

L’importanza della qualità del sonno è stata riconosciuta negli ultimi anni grazie alle ricerche in campo medico. E’ per questo che nella realizzazione di letti, materassi e cuscini anche le aziende si aggiornano continuamente e propongono soluzioni di ultima generazione per venire incontro a diverse esigenze e alla necessità di dormire bene la notte.