Pubblicato il

Storia di un materassaio

La mia storia

Faccio parte di una famiglia di materassai, fin da quando si usavano i materassi di lana fatti tutti a mano e si usava andare nei cortili con le cardatrici e tavolo portatile, si prendeva la lana del cliente oramai ammassata del vecchio materasso e si portava in cortile. Dopo aver cardato la lana con l’apposita macchina cardatrice si faceva prendere aria alla lana esponendola al sole: dopodichè si riempiva la fodera appositamente confezionata a misura della rete a doghe del cliente, quindi si procedeva con la francesatura o bordatura tutt’intorno al materasso sotto e sopra e si ultimava con la puntatura apponendo dei fiocchi fatti di cotone idrofilo o della lana stessa.

Con il passare del tempo e il cambiamento delle usanze abbiamo dovuto adeguarci al commercio di materassi, tra gli altri quelli delle migliori marche e una collezione di materassi di nostra produzione.

Possiamo affermare senza false modestie di avere una conoscenza approfondita di materassi, guanciali e di come consigliare al meglio i nostri clienti affinchè possano scegliere un materasso che li aiuti ad ottenere un corretto riposo, orientandoli anche su dei materassi che siano fatti con dei materiali naturali, atossici e salubri.

Infatti, la nostra lunga esperienza nella nostra attività che fabbrica e rivende materassi da oltre cinquantanni, ci permette di fornire al nostro potenziale cliente la migliore delle consulenze sull’acquisto del suo nuovo materasso. 

 

La scelta di una rete

Quando il cliente esprime il desiderio di sostituire il vecchio materasso ad esempio è importante che sostituisca anche la rete sottostante. In questo caso dovrà essere una rete a doghe con le bilancelle e deve avere la possibilità di regolare la rigidità nella parte centrale come nella parte dove dovrà poggiare la spalla.

 

Il guanciale

Anche la scelta del guanciale sarà molto importante: esso dovrà essere possibilmente ergonomico e di un’altezza adeguata alla corporatura della persona che dovrà usarlo: potrà essere un cuscino in lattice, memory foam oppure in piumino.

 

Come scegliere un prodotto adatto alle tue esigenze

Solo acquistando il prodotto adeguato al cliente che si propone di acquistare un materasso potrà evitare l’insorgenza di dolori alla schiena, cervicali, lombalgie, stagnazione del sangue etc. Questo anche con l’ausilio di speciali tessuti di rivestimento quali il “Celliant” che con le sue proprietà ampiamente testate possono aiutare anche il livello di circolazione sanguigna corporea: infatti la fodera in Celliant sfrutta le proprietà di sostanze minerali presenti in natura che opportunamente miscelate alla fibra di poliestere, consentono di realizzare questa imbottitura dalle spiccate caratteristiche rigeneranti.

La peculiarità del Celliant sta nella sua capacità di assorbire e conservare l’energia elettromagnetica emanata dal corpo umano per poi indirizzarla all’organismo. Tale energia trasformata agisce come catalizzatore in processi biologici naturali che favoriscono una maggiore ossigenazione. Test clinici hanno dimostrato la capacità del Celliant di ridurre i dolori muscolari e di favorire la termoregolazione corporea durante il sonno.

Questi sono solo pochi esempi di quanto ampio può essere il mondo che gira intorno al materasso, ci sono molteplici informazioni che il potenziale cliente non è detto che sia a conoscenza e che invece ricoprono un’importanza fondamentale. Assodato che passiamo un terzo della nostra esistenza su un materasso è importante che si tenga conto di tutto quello che di meglio ci sia in commercio per il nostro benessere.

Preso atto di questo, consiglio a tutti di fare un acquisto oculato e di rivolgersi solo a dei professionisti del settore.

Buon proseguimento e buon riposo a tutti.

Angelo Pino

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *