Pubblicato il

Le posizioni mentre dormiamo e il loro significato

Posizione nel sonno

Ognuno di noi assume una specifica posizione durante il sonno. Secondo molti test e ricerche queste posizioni rivelano tratti della personalità, perché vengono assunte inconsciamente mentre dormiamo e non sono controllabili.

Per assecondare la nostra posizione naturale e dormire bene occorre avere un buon materasso. Rigirarsi continuamente per trovare la posizione adatta e comoda prima di addormentarsi non è un buon segno. Diverso è rigirarsi nel letto in modo spontaneo mentre si dorme, per cui qualunque posizione assunta deve essere necessariamente comoda e non dare origine a dolori o tensioni. I materassi in memory foam ad esempio sono adatti a chi tende a mantenere la stessa posizione per molte ore, mentre i materassi in lattice sono più adatti a chi si muove di più durante la notte.

Quali sono le posizioni del sonno più comuni?

Posizione Fetale. È la posizione più comune per dormire, sdraiati su un lato con braccia e gambe raccolte, è una posizione naturale e comoda adottata sin da bambini. Le persone che adottano questa posizione, circa il 40% della popolazione mondiale, sentono un bisogno di protezione.

Posizione Semi-fetale. In questa posizione le braccia sono raccolte mentre le gambe sono allungate. Questo indica un carattere equilibrato e forte.

Posizione a Tronco. Sempre di lato ma con braccia e gambe distese, si chiama anche posizione del soldato perché ricorda appunto un soldato sull’attenti e viene attribuita a persone sociali ed estroverse.
Posizione Supina.
Questa posizione a pancia in su, con braccia lungo il corpo e gambe allungate,  è tipica delle persone sicure di sé ma anche molto controllate.

Posizione Prona. Questa posizione a pancia in giù, viene attribuita a persone molto precise e puntuali. Se inoltre le braccia sono alzate a circondare il cuscino sono persone nervose e permalose.

Posizione a Stella. Questa posizione sdraiati supini con braccia e gambe allargate, a formare proprio una stella, indica una persona estroversa e razionale.

E quando dormiamo in coppia?

Indipendentemente dal nostro carattere, e dalla nostra posizione nel sonno, nella coppia è utile notare se al risveglio siamo faccia a faccia con il partner, in questo caso siamo una coppia felice, oppure ci diamo le spalle, allora secondo i ricercatori, potremmo avere qualche problema di affiatamento. Molto importante è anche il contatto fisico con il partner, per cui le coppie che lo mantengono anche durante il sonno sono più felici di quelle che dormono distanti, anche di pochi centimetri.

Ad alcuni capita di addormentarsi in una posizione preferita e mantenerla per tutta la notte, ad altri capita di addormentarsi in un modo ma risvegliarsi in una posizione completamente diversa. In  ogni caso la nostra posizione spontanea e naturale è quella che ritroviamo al risveglio. Qualunque sia la vostra posizione naturale, da soli o in coppia, è importante risvegliarsi senza dolori o con una sensazione di stanchezza.

Scegliete un materasso nuovo tra i tanti disponibili in commercio, tra i materassi in lattice o materassi in memory foam, progettati con caratteristiche diverse e adatte a ciascuna esigenza, e assecondate la vostra posizione naturale!

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *