Pubblicato il

Come far dormire sonni tranquilli ai vostri bambini

far-dormire-i-bambini

Passare dalla culla ad un vero e proprio letto non sempre è un’operazione facile, soprattutto se la culla era posizionata in camera da letto con mamma e papà. Molti bambini hanno difficoltà ad adattarsi a questo cambiamento e anche i genitori possono provare ansia e disturbi del sonno che rendono le notti davvero difficili. A volte nel tentativo di far addormentare il bambino si fanno cose sbagliate che diventano un abitudine e quindi ancora più difficile da modificare negli anni. Vediamo quali sono i consigli per far dormire bene i bambini.

1 – Un letto sicuro. I materassi per i bambini devono essere antiallergici e atossici, così come i cuscini e vanno tenuti sempre perfettamente puliti per evitare reazioni asmatiche e disturbi del sonno. I materassi in lattice sono ottimi per bambini proprio per queste qualità igieniche, soprattutto se in lattice naturale.  Inoltre i materassi in lattice sostengono bene la colonna vertebrale del bambino. E’ utile proteggere il materasso con un coprimaterasso lavabile, per eventuale pipì a letto! Nei letti dei bambini bisogna evitare sempre bottoni, lacci, etichette o altre parti che si possano staccare, sia nel materasso, nelle lenzuola e nelle coperte, anche se il bimbo ha già qualche anno di età.

2 – La favola della buona notte. La favola da leggere al bambino è un importante rito che lo aiuta a rilassarsi e a dormire bene. Oltre ad una favola va benissimo una storia inventata da voi o una canzone. Addormentarsi con accanto il genitore è importante per la serenità del bambino.

3- Dormire nel proprio letto. Se il bambino si addormenta sul divano in cucina, o in braccio ai genitori e poi viene spostato in camera, quando si sveglia si ritrova in un posto diverso e questo può generare stress in molti bambini che iniziano a piangere o pretendono di dormire con mamma e papà. Bisogna insegnare al bambino a dormire bene nel proprio letto, e fargli capire che è un posto solo “suo”, come tutte le sue cose in cameretta, il suo pigiamino e  i suoi giocattoli preferiti. Occorre far nascere in lui un senso di appartenenza e di intimità con il suo letto.

4 – Non giocare prima di dormire.  Dopo cena meglio evitare tutti i giochi e le attività che eccitano il bambino. Molti pensano che se si stanca dormirà meglio, questo è vero se i giochi sono concentrati durante la giornata, mai alla sera. Si otterrà invece l’effetto contrario per cui il bambino non vorrà più andare a letto per continuare a giocare. Meglio un bagnetto rilassante che lo aiuti a calmarsi e dormire bene.

5 – L’ambiente giusto. Per dormire bene, il bambino deve avere la cameretta poco illuminata e tranquilla. Attenzione alla temperatura, meglio non esagerare con il riscaldamento in inverno,  è preferibile un pigiamino caldo e le coperte e mantenere una temperatura intorno a 20 gradi.  

6 – Nel cuore della notte. Se il bambino si sveglia di notte, non bisogna andare immediatamente in cameretta, è difficile per molti genitori, ma è meglio aspettare un po’ prima di andare dal bambino, e molte volte non ce ne sarà bisogno. Se invece bisogna farlo riaddormentare, oppure ha sete o ha fatto un brutto sogno,  non accendete la luce della cameretta, avvicinatevi al letto senza prenderlo in braccio e parlate a bassa voce cercando di rassicurarlo.

Ci vuole pazienza per instaurare queste buone abitudini, ma prima si adottano meglio è, per favorire notti serene a bambini e genitori. 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *